Tu sei qui

Il mago del Natale 2 B

 

Il mago del Natale a … Cavriago!

Negli anni ‘ 60, G. Rodari pubblicava una delle sue raccolte più belle: “Filastrocche in cielo e in terra” che tuttora vengono lette e studiate con grande passione, perché Rodari, ancor prima di essere uno scrittore, era un maestro e conosceva profondamente la sensibilità infantile, aveva il magico dono di divertire i bambini facendoli riflettere.

Quest’anno, nella classe seconda B, avevamo voglia di fare gli auguri di Natale in un modo un po’ insolito ed allora abbiamo letto e rielaborato la filastrocca: “Il mago di Natale”, contenuta nella raccolta sopracitata.

Per chi non la conoscesse, inizia così:

 

Se io fossi il mago di Natale,

farei spuntare un albero di Natale

in ogni casa, in ogni appartamento

dalle piastrelle del pavimento,

ma non l’alberello finto

di plastica, dipinto

che vendono adesso all’Upim:

un vero abete, un pino di montagna,

con un po’ di vento vero

impigliato tra i rami,

che mandi profumo di resina,

in tutte le camere,

e sui rami magici frutti: regali per tutti.

Poi con la mia bacchetta

me ne andrei

a fare magie

per tutte le vie …

 

La filastrocca continua con un viaggio immaginario attraverso le vie di Roma, nelle quali Rodari fa spuntare abeti molto particolari.

Durante le lezioni di Italiano, abbiamo proposto ai bambini di intraprendere lo stesso fantastico viaggio, ma nel nostro paese, a Cavriago, passando attraverso le vie in cui abitano loro, i nostri piccoli alunni.

Lo scopo dell’attività non era solo quello di creare rime, ma di riflettere sull’autentico significato del Natale e fare emergere in modo lieve, ma non per questo meno profondo, i valori della condivisione, della solidarietà, della non- violenza e dell’amicizia, calandoli nella propria realtà.

Inoltre questa è stata un’ottima occasione per lavorare insieme, poiché i bambini hanno svolto l’attività suddivisi in coppie  o  in  piccoli gruppi.

Ne è nata una simpatica raccolta e le filastrocche sono divenute anche il filo conduttore di una piccola recita messa in scena durante la festa di Natale con i genitori che hanno molto gradito la creatività dei bambini.

Quando il Sindaco Burani è venuto in classe per farci gli auguri insieme alla Dirigente ed all’Assessore alla scuola, ha ricevuto in dono la nostra raccolta : chissà che non colga il suggerimento, per il prossimo anno, di addobbare le vie di Cavriago con abeti davvero speciali!

Buon Anno a tutti!

 

Barbara, Daniela e gli alunni della seconda B 

Progetto base realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.